Posts Tagged ‘natura’

luppolo in fiore

aprile 11, 2016

luppolo in fiore.jpg

“luppolo in fiore” foto di Anna Correale Santacroce – 2016

 

Dietro l’intrigante
e viva veste
del luppolo in fiore
traspare
essenza pietrificata
l’albero sacrificale

mlg

 

 

 

 

Annunci

earth

ottobre 11, 2015

La potenza di questa fotografia di AUGUSTO R. Images@augusrodri, le possibili innumerevoli interpretazioni, i sentimenti coinvolti, le emozioni suscitate difficilmente potranno essere descritte con poche parole. Tuttavia mi è venuto spontaneo dire qualcosa. Con la consapevolezza del male, volontario o dovuto ad ignoranza, che commettiamo verso l’umanità e contro la natura, non ci resta che chiedere perdono e dare una svolta alla nostra vita.

Earth

Gracias tierra! AUGUSTO R. Images@augusrodr

Earth
Two strawberries
One for me, one for you
To forgive
Our black sin

mlg

nel profondo sempre una speranza

febbraio 6, 2012

Da Acquario verde di Avraham Sutzkever

Un coltello verde lacerò la terra.
E divenne verde.
Verde.
Il verde di abeti scuri nella nebbia;
il verde di una nuvola con la bile scoppiata;
il verde di sassi muschiosi nella pioggia;
il verde che si rivela nel cerchio spinto da un bambino di sette anni;
il verde delle foglie di cavolo in schegge di rugiada che feriscono a sangue le dita;
il primo verde sotto la neve sciolta in un girotondo intorno a un fiore azzurro;
il verde di una mezzaluna vista con occhi verdi da sotto un’onda;
e il verde solenne dell’erba intorno a una tomba.
Verdi confluiscono in verdi. Corpo in corpo.
Ecco, la terra si è trasformata in un acquario verde. Vicino, più vicino al verde brulichio!

“nel profondo sempre una speranza”

Ho usato le parole del poeta per creare questa immagine. E’ il ricordo di un abisso profondo nel quale siamo caduti come umanità ma anche un segno  di speranza! E’ un richiamo alla natura, purtroppo continuamente oltraggiata dalla miseria dell’uomo. Quale “Bellezza” salverà il mondo? L’ umanità , se ancora ci crediamo, deve ritrovare e salvare  ciò che di bello la circonda, affinchè   si possa raggiungere l’ armonia, giorno dopo giorno, dentro di noi, insieme  agli altri, con l’intero universo.  Facciamoci guidare in questo percorso dai versi di un poeta illuminato e per nulla scoraggiato.

la natura

giugno 18, 2008

crescita dell’albero

Il passaggio dai segni neri al colore fu ispirato dalla natura, dal paesaggio che con il variare delle stagioni cambia sempre spettacolo e che si svolge quotidianamente sotto i nostri occhi. Tuttavia non basta guardarlo, bisogna saperlo vedere.

“Il semplice guardare una cosa non ci permette di progredire. Ogni guardare si muta in un considerare, ogni considerare in un riflettere, ogni riflettere in un congiungere ”

Allora ecco che il mio pennello diventa esso stesso una tavolozza:

i colori si distinguono o si fondono tra loro creando colpi di luce. Il segno che prende vita sul foglio può essere paragonato alla nascita e crescita di un fiore. E nel silenzio assordante della natura, mille crepitii, mille voci, mille suoni, mille misteri da scoprire ed interpretare. Scrive ancora Goethe:

“La natura intera si scopre anche ad un altro senso. Si chiudano gli occhi, si presti attento ascolto e, dal più leggero soffio fino al più selvaggio rumore, dal più elementare suono fino al più complesso accordo, dal più veemente e appassionato grido fino alle più miti parole della ragione, sarà sempre la natura a parlare, a rivelare la propria presenza, la propria forza, la propria vita e le proprie connessioni, cosicché un cieco, a cui l’infinitamente visibile fosse negato, in ciò che è udibile potrà cogliere un infinitamente vivente.” (1)

particolare


1 “La teoria dei colori” J. W.Goethe Il Saggiatore 1979