Posts Tagged ‘boek861’

una pagina di promemoria

febbraio 22, 2012

Questa pagina verrà aggiornata man mano che recupero vecchi video o ne farò di nuovi.  Sono in ordine di data

http://vimeo.com/11331346  Dialoghi Visionari Maria Luisa Grimani e Laura Pitscheider 1996. Una mostra al MART di via Rosmini 2° piano tutto per noi due, nell’ambito del festival di danza Oriente Occidente di Rovereto

http://vimeo.com/20517883  Donne 2003/2004 Una carellata di volti e voci di donne impegnate nel progetto Peter Pan rivolto alle scuole di Monza

http://www.youtube.com/watch?v=YQDj1EO-UZo   web visual lines 2007  Un video per segnare il mio ingresso in Second Life come avatar Sarima Giha

http://www.youtube.com/watch?v=t_Oa3QENRVA&NR=1&feature=endscreen     Roxelo Babenco, owner del Museo del Metaverso, mi intervista dopo l’allestimento della Città blog di Sarima.

http://issuu.com/diabolus/docs/sarima_giha   prêt-à-porter a web story 2009/2010 Un saggio per affrontare per la prima volta una sceneggiatura, l’ allestimento  di due set  ed una regia per le riprese fotografiche. Una traduzione in immagini del racconto scritto  da Pepa Cerruti ne’ Le Aziende InVisibili di Marco Minghetti

http://issuu.com/diabolus/docs/camera_obscura_sarima_giha/1  landscapes 2010. Paesaggi scoperti in Second Life attraverso il mouse

mhttp://www.youtube.com/watch?v=LWovtIRYm-E    un party  dopo l’ inaugurazione della mostra Landscapes Camera oscura Sarima Giha

http://vimeo.com/15320372  Una intervista nell’ambito del progetto di 2LifeCast per l’ Innovation Festival di Milano 2011

http://issuu.com/marialuisagrimani/docs/auletta-scampia-grimani   Un libro nato in Second Life che racconta una bella esperienza tra poesia, immagini e speranze della gente di Scampia-Napoli. 2011

http://vimeo.com/32785875  trailer ‘o profumo ‘e ll’ammore scampia-napoli 2011 Un intenso video trailer di Tommaso Correale Santacroce.

http://youtu.be/2WyJ1DPgpxM Opera di Sarima per la poesia ‘O profumo ‘e ll’ammore Un dialogo tra Roxelo Babenco e Carmen Auletta 21/nov/2011

http://youtu.be/JpyFTbQXYoQ  Sarima parla di Scampia un dialogo tra Sarima, Roxelo e Auletta 22/nov/2011

http://issuu.com/boek861/docs/maria_luisa_grimani_libro  estratto dalla Antología Boek Visual  di Eduardo Barbero y César Reglero 2011

http://www.youtube.com/watch?v=g9vukoTCSBs&feature=related   Vídeo 2011 con poemas visuales de Maria Luisa Grimani y música de Lou Montelione.

http://www.vimeo.com/44459994  “luci e ombre nel verde” 2012 un giardino labirinto ispirato a “Tracce” di Ida Fink

la poesia visiva – prima parte

ottobre 11, 2011

Cos’è per me la poesia visiva (prima parte)

E’ un pensiero trasversale, un’arte che attraversa tutte le arti. Ha come sfondo lo scibile umano, comprendendo quindi sia la cultura umanistica sia la cultura scientifica.

Lavoro negli interstizi di due mondi, che Pascal ha ben definito nei suoi pensieri, tra “l’esprit de géométrie e l’esprit de finesse” (spirito matematico, spirito d’intuizione), mescolando i vari linguaggi, tentando sintesi ardite, azzardando invenzioni. E’ un esercizio per il pensiero ed anche un divertimento intellettuale. Chi lo pratica ha il piacere di lavorare sulla cerniera di diverse discipline, compenetrandole, intersecandole, adattandole al proprio sentire.

Suoni che diventano segni, parole che diventano immagini, grafemi o fonemi che prendono forma al di là della parola, collages di oggetti e parole, manoscritti, dattiloscritti, forme che si muovono nello spazio/foglio visto non più come supporto per la scrittura ma parte di un racconto visivo.
La particolarità della mia poesia è quella di utilizzare testi di poeti, e di essere a mia volta trasversale rispetto alle diverse correnti della ricerca “verbo-visuale”. Alcuni miei lavori possono far parte della poesia concreta (parole come immagini), altri della poesia visiva (parole e immagini) in verità sono difficilmente catalogabili.

Le mie prime poesie, frutto di studi semiotici sull’ interpretazione del testo poetico, erano legate a visioni di immagini stellari, comete, buchi neri, esplosioni, implosioni. Furono il mio big bang e l’inizio della passione per l’uso della parola come immagine che non ho mai abbandonato.

In seguito gli stimoli visivi furono altri, nascevano dalle mie stesse ricerche abbinate al suono, ispirate alla danza, legate al colore, compenetrate dalla natura che mi circonda.

Le tecniche usate spaziano da quelle antiche alle più recenti: la scrittura fatta con pennino e inchiostro, il segno a pennello, l’uso del bastoncino di inchiostro solido, il collage, le lettere trasferibili, i vari tipi di stampa, l’uso del personal computer e recentemente la ricerca di una ulteriore nuova tecnica.

maria luisa grimani

(dicembre 2002 – rivista 2011)

magma 1979

con un click sull ‘immagine il video pubblicato  su Boek861 di Cesar Reglero

cesar reglero campos y edu barbero

settembre 29, 2011

Desidero ringraziare l’ eclettica Antonella Prota Giurleo che mi ha messo in contatto con gli artisti spagnoli

Cesar Reglero Campos,  direttore dell’ antologia e del bollettino elettronico Boek861 e Edu Barbero  suo collaboratore.

Se navigate nei loro siti scoprirete quanto del loro lavoro è dedicato a promuovere e far conoscere l’ arte e gli artisti di tutti i paesi.

Antonella Prota Giurleo, terza da sinistra, e Cesar Reglero Campos, con tracolla, al Simposio d’Arte di Scampia

Cesar Reglero Campos a Scampia

Edu Barbero e le sue fotografie

Vídeo con poemas visuales de Maria Luisa Grimani y música de Lou Montelione Boek861