il fado

by

Fado… mio vagabondo di strada

Fado …  ciò che tu ami è il frastuono

di uno scialle e di una chitarra…

Fado… una voce che ti chiama

Parole estrapolate dalla bella canzone “Ser Fadista”,  letta, vista ed ascoltata nel blog di photographo ergo sum ,  che mi hanno riportata all’ anno  1990 quando passai una decina di giorni a Lisbona durante una mia mostra dal titolo “Il vuoto meraviglioso” presso l’Istituto Italiano di Cultura. E come potrei  dimenticare l’ascolto del fado in un piccolo bar Tasca do Chico, Rua do Diario de Noticias, 39: una musica appassionata, stringente, unica e come non tornare a casa con il cd della cantante quasi sconosciuta ma sincera “fadista”  insieme a quello più noto di Amalia Rodriquez?

 

fado a lisboa antiqua

Voce e chitarra – Fado a Lisboa Antiga 1994 (inedito)

Questa presentazione richiede JavaScript.

voce e chitarra – 6 fogli 21×29,7 un polittico dedicato al fado

Nel 1990 non so per quale combinazione quasi tutte le vetrine delle Librerie avevano in bella vista il libro “Una sola moltitudine” a cura di Antonio Tabucchi e l’ immagine del poeta Fernando Pessoa campeggiava ovunque. Naturalmente non potevo farmi mancare una visita al Brasileira il bar più famoso di Lisbona, per la frequentazione del poeta. Appena fuori della porta del bar ecco la statua di Pessoa e la  sedia vuota accanto a lui dove è di rigore farsi fare una fotografia in compagnia del poeta. Purtroppo  la mia non l ‘ ho ritrovata tra le vecchie foto e mi dispiace un po’.

Digital StillCamera

Anni dopo, a Rovereto, per la mostra “Quadri per una Biblioteca” Mario Cossali nella presentazione del catalogo mi dedicava questa bella poesia di Fernando Pessoa e non finirò mai di ringraziarlo per la sensibilità di questo suo accostamento poetico alle mie opere

“Le bolle di sapone che questo bimbo

si diverte a staccare da una cannuccia

sono traslucidamente tutta una filosofia..

Chiare inutili e passeggere come la Natura,

amiche degli occhi come le cose, sono quello che sono

con una precisione rotondetta e aerea,

e nessuno, neppure il bimbo che le libera,

pretende che siano più che non sembrino”

 

 

Tag: , , , , , , , , , ,

11 Risposte to “il fado”

  1. marcoeugenio52 Says:

    Maria Luisa, sono contento che le mie immagini ti abbiano suscitato questi ricordi e risvegliato le emozioni che il fado e la grande cultura portoghese portano con sè –
    ho in programma un viaggio a Lisbona, seguirò allora le tue tracce e porterò negli occhi le tue tavole, con il tuo tratto nero intrecciato a quello rosso tanto intimamente come la voce del fadista lo è con la chitarra e il destino
    un caro saluto
    marco

    "Mi piace"

  2. Godot Says:

    Questo post fa venir voglia di andare a Lisbona “in compagnia” di Tabucchi e Pessoa! 🙂

    "Mi piace"

  3. maria luisa grimani Says:

    Caro Marco, sto apprezzando sempre di più, attraverso il tuo blog, le fotografie in bianco e nero. Il loro gioco raffinato di chiaro e scuro va oltre il visibile! Mi aspetto una bella foto di te accanto a Pessoa! Ancora grazie per le tue belle parole!

    "Mi piace"

  4. maria luisa grimani Says:

    Godot, mi ricordo bene di te a proposito dell’aiuto che mi hai dato nel tradurre Emily Dickinson! Ti prenderei volentieri a braccetto in quel di Lisbona tu, io, Tabucchi, Pessoa e tutte le persone che amano la poesia! Grazie

    "Mi piace"

    • Godot Says:

      @Maria Luisa… sarebbe un onore! 😀 Mi fa piacere che ti ricordi! Per me è molto più facile visto che ti ho salvata tra i siti preferiti… ma sono stata un po’ lontana dal web!

      "Mi piace"

  5. maria luisa grimani Says:

    A proposito del web, gentile Godot mi puoi spiegare perchè una volta cliccavo sull’icona di chi mi scriveva ed entravo direttamente nel suo blog, ora mi appare la cartolina del gravatar e addio non riesco più a vedere nessuno? Mi aiuti a capire un po’ anche questo mistero? grazie

    "Mi piace"

  6. maria luisa grimani Says:

    Quando si dice “ce l’hai sotto il naso”… grazie per la “dritta”!

    "Mi piace"

  7. helios2012 Says:

    Quanti ricordi ed emozioni mi sono ritornate alla mente. Stesso viaggio e stesso itinerario. 🙂

    "Mi piace"

  8. maria luisa grimani Says:

    Mi fa piacere averti suscitato ricordi piacevoli! Una domanda: noto che in molti tuoi quadri l’azzurro è dominante: non è che anche tu hai subito il fascino degli azulejos?

    "Mi piace"

  9. helios2012 Says:

    anche.. 🙂

    Però anche gli altri colori mi necessitano…rosso…giallo…e cerco di farli esprimere secondo i moti dell’anima . Spiritualità e passione si contrappongono, ma nello stesso tempo fondendosi raggiungono l’equilibrio. I colori unendosi formano linguaggio e sicuramente tu capirai quello che intendo dire…

    "Mi piace"

Rispondi a maria luisa grimani Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: