alcune informazioni su “acquario verde”

by

Dal Salento:

MESE DELLA MEMORIA 2012
Un coltello verde lacerò la terra.
E divenne verde.
Verde.
Il verde di abeti scuri nella nebbia;
il verde di una nuvola con la bile scoppiata;
il verde di sassi muschiosi nella pioggia;
il verde che si rivela nel cerchio spinto da un bambino di sette anni;
il verde delle foglie di cavolo in schegge di rugiada che feriscono a sangue le dita;
il primo verde sotto la neve sciolta in un girotondo intorno a un fiore azzurro;
il verde di una mezzaluna vista con occhi verdi da sotto un’onda;
e il verde solenne dell’erba intorno a una tomba.
Verdi confluiscono in verdi. Corpo in corpo.
Ecco, la terra si è trasformata in un acquario verde. Vicino, più vicino al verde brulichio!
Da Acquario verde di Avraham Sutzkever,
ed. Giuntina2010

Il progetto “ACQUARIO VERDE: MORTE E RINASCITA DOPO IL GHETTO” dell’Associazione culturale VerbaManent-Presìdio del Libro di SANNICOLA (Lecce), inserito nel Progetto Regionale Mese della Memoria 2012, si ispira al libro omonimo di Avraham Sutzkever, uno dei più grandi poeti yiddish, l’eroe del ghetto di Vilna, più volte candidato al Premio Nobel, e scomparso nel 2010 all’età di 96 anni.
Ha coinvolto 64 artisti italiani e stranieri invitati a produrre un libro d’artista manufatto ispirato a libri offerti dalla Casa editrice Giuntina di Firenze.
Carte, stoffe, tele, sassi, metalli, vetri, materiali semplici, fili e nodi, candidi paesaggi dell’anima e visioni cupe dell’orrore, sillabe argentate-sillabe nere, per dare voce, volto, esistenza a chi non è più.
Una miriade di storie e di volti che gli artisti hanno rappresentato con l’unicità e la bellezza delle loro opere.
L’itinerario espositivo vedrà una prima Mostra dei libri a Fasano (Brindisi) nella spazio d’arte La Stanza di Ulisse; la Mostra resterà in allestimento dall’1 al 5 febbraio 2012, h. 18-20. All’evento parteciperà anche il Presìdio del Libro di Fasano che organizzerà visite di varie scolaresche per l’intero periodo espositivo.
In visione anche un libro manufatto polimaterico collettivo creato dagli Alunni della Direzione didattica “A. Manzoni”_ ARADEO (Lecce) e ispirato al racconto “Lo scrigno di legno di cedro” tratto dal libro “L’acquario verde” di Avraham Sutzkever.

“Luci e ombre nel verde” di Maria Luisa Grimani

ispirato ai racconti di Ida Fink raccolti in “Tracce” edito da Giuntina

 

Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: